Struccante bifasico ai frutti rossi – Biofficina Toscana

Scritto da Make-Up, Struccanti
struccante bifasico

Recentemente Biofficina Toscana ha lanciato sul mercato due nuove referenze struccanti, ampliando la sua linea ai frutti rossi: si tratta del Burro struccante e dello Struccante bifasico. Avendo urgenza di uno struccante occhi (i bifasici restano tra i miei prodotti preferiti per la zona oculare), ho acquistato subito il bifasico e mi riprometto di provare anche il burro.

Se mi seguite già, sapete che amo truccarmi e gioco molto, passando da trucchi leggeri a make up più strutturati, quindi trovare degli struccanti efficaci è per me fondamentale. Dei prodotti di Biofficina Toscana, questo è il primo struccante che uso, ma avendo fiducia nel brand, mi sono lanciata senza pensarci due volte.

Biofficina Toscana è forse una delle aziende di cosmesi biologica più famosa in Italia: con una filosofia green a tutto tondo, tante linee pensate per svariate esigenze e un riscontro molto positivo dei consumatori, direi che la fama è meritata. Personalmente non ho mai trovato un prodotto, tra quelli indicati per le mie esigenze che ho usato nel tempo, che non mi piacesse. Inoltre, il brand vanta importanti certificazioni.

LOGO_aiab
leapingbunny_LAV
vegan
derma
nickel

Come Biofficina Toscana ci descrive il prodotto:

Uno struccante bifasico viso-occhi con una fase acquosa ed una oleosa per una profonda azione struccante ed emolliente. La fase oleosa, con oleolito bio di iperico ad azione rigenerante, rimuove anche il trucco waterproof in modo efficace. La fase acquosa contiene Rubiox®, un esclusivo principio brevettato derivato da frutti rossi delle colline toscane, ad azione antiossidante e protettiva. Rubiox® agisce in sinergia con acqua bio di mora per un effetto tonificante. Dal leggero profumo fruttato, è indicato anche per pelli secche e mature.

Sostanze funzionali:

  • Fase oleosa: oleolito biologico di iperico e olio biologico di girasole
  • Fase acquosa: Rubiox® e acqua biologica di mora
struccante bifasico

Lo struccante bifasico ai frutti rossi si presenta in un flacone in plastica semi-trasparente, con tappo a scatto. Le due parti, oleosa ed acquosa, sono facilmente distinguibili: la prima è rosata ed essendo più leggera resta nella parte alta, la seconda è incolore e, pesando di più, la troviamo nella parte bassa del flacone.

La profumazione è decisamente fruttata, ma non dolciastra in modo fastidioso (cosa che apprezzo tantissimo!).

La consistenza è liquido-viscosa, classica da emulsione, con una leggera schiuma. Ho notato che, a differenza di altri bifasici usati, questo deve essere agitato in modo energico per far miscelare bene le due fasi.

Come olio principale è stato scelto l’olio di Girasole, che fa parte della categoria degli oli di media densità (valore 0,921), ma non è comedogeno, quindi anche con l’uso prolungato non dovrebbe creare alcun problema di imperfezioni. A me e sorelle non ne ha creati.

struccante bifasico

Sebbene lo struccante bifasico sia utilizzabile anche come struccante viso, io preferisco utilizzarlo solo per gli occhi, usando burri o latti sul viso. Comunque, un prodotto che riesce a struccarmi bene l’area oculare, che nel mio caso è quasi sempre la più truccata, non avrà problemi a rimuovere anche fondo e polveri dal resto del viso.

Non ho riscontrato alcun problema nè di bruciori nè di vista annebbiata, nonostante il prodotto sia oleoso e si senta sulla pelle. Anzi questa sua corposità mi è piaciuta molto, perché lo rende efficace in poco tempo e non è necessario alcuno sfregamento, il make up si scioglie velocemente e viene via per bene, senza lasciare aloni.

Come tutti gli struccanti, anche questo va lavato via dal viso e vi consiglio un detergente non troppo delicato, perché se no rischiate che non riesca a rimuovere del tutto la parte oleosa. Il massimo è un detergente schiumogeno, perché i tensioattivi hanno una composizione chimica tale da agganciare la parte oleosa e portarla via durante il risciacquo.

struccante bifasico

Ho apprezzato molto che, fino alla fine, si sia mantenuta la proporzione tra le due fasi del prodotto e credo che questo dimostri che è ben formulato.

Usare uno struccante bifasico richiede l’utilizzo di dischetti o pad/manopole (meglio se riutilizzabili, per essere più ecologici) ed io ho sempre usato quelli in cotone che ho: bagnavo il pad e poi ci versavo su un po’ di bifasico ben shakerato. Basta appoggiare il pad sull’occhio e attendere 20-30 secondi, magari massaggiando delicatamente, ed il trucco viene via. Ne basta una piccola quantità e quindi la durata è stata adeguata, anche rispetto al prezzo.

Strucca bene anche i rossetti matte e quelli liquidi, anche se ci vuole un massaggio più energico. Per i prodotti labbra io preferisco lavorare con le dita, sia per essere più delicata sia per salvaguardare i pad in cotone da eventuali macchie, perché i pigmenti di alcuni rossetti sono fin troppo resistenti.

L’olio di girasole è abbastanza “forte” da riuscire a sciogliere la parte grassa del make up (le mie sorelle usano anche make up tradizionale, quindi è testato anche con quello), ma non è troppo denso e viscoso da non venire via con un buon detergente schiumogeno. È uno struccante bifasico naturale che mi è piaciuto davvero tanto e lo ricomprerei tranquillamente.

struccante bifasico

Essendo un prodotto che, come ho detto prima, deve essere lavato via, credo sia un prodotto adatto a tutte le tipologie di pelle, dalle grasse alle secche, dalle giovani alle mature. Uno struccante bifasico ha solo il compito di rimuovere il make up e quindi, anche se oleoso come questo, non andrà a interferire con una corretta skin care.

In conclusione, sono stata più che soddisfatta di questo prodotto: strucca bene e non crea problemi di bruciore o irritazioni alla pelle. Mi spiace ripetermi, ma i fatti parlano da sè e Biofficina Toscana si riconferma un’azienda seria e di qualità.

Voi avete ceduto a questo goloso struccante bifasico? Che ne pensate?

Se vi va di chiacchierare, lasciatemi pure un commento.

Al prossimo articolo,

Bacioni, Marta

INCI: Aqua [Water], Ethylhexyl stearate, Helianthus annuus (Sunflower) seed oil*, Hypericum perforatum extract*, Rubus fruticosus (Blackberry) fruit extract*, Morus nigra fruit extract*, Vaccinium myrtillus (Myrtle) fruit extract*, Ribes nigrum (Black currant) fruit extract*, Ribes uva-crispa fruit extract*, Sodium chloride, Benzyl alcohol, Sodium benzoate, Decyl glucoside, Parfum [Fragrance].         *da agricoltura biologica

Quantità: 200 ml

Pao: 6 mesi

Prezzo: 14,50 €

Dove acquistare: sul sito ufficiale Biofficina Toscana o presso i tanti rivenditori fisici e virtuali

Tagged under:

4 Commenti

  • The diary of Aika Rispondi

    Ciao Marta,
    bella recensione, per ora sto usando l’Aqua Shake di Defa ma ci farò sicuramente un pensierino su questo bifasico di Biofficina Toscana!
    Un bacio!!

    • Marta S. Rispondi

      Ciao Ilaria! Anche il Defa é eccezionale! Ultimamente il mondo bio sta creando meraviglie😁

  • Loredana Rispondi

    Ciao Marta,
    Complimenti per l’articolo, mi ha sempre incuriosita questo prodotto, forse perché amo i bifasici e li preferisco anche alle micellari.
    Attualmente sto godendo dei benefici della Micellare e del detergente Purificante di Gyada Cosmetics, al gel resterò fedele, ma al posto della micellare mi sa che acquisterò questo struccante bifasico.
    Ho letto anche il tuo articolo sullo shampoo volumizzante Gyada, che è un prodotto mai più senza per me..
    Un abbraccio, ti leggerò spesso.
    Loredana.

    • Marta S. Rispondi

      Ciao Loredana, grazie per essere passata! Anche io amo i bifasici e non c’é storia con le micellari! Mi fa piacere che condividiamo anche l’amore per i prodotti gyada. Un abbraccio.

Lascia un commento

La tua email non sarà visibile al pubblico.